3 luoghi imperdibili a Palma di Maiorca

3 luoghi imperdibili a Palma di Maiorca

Se pensate a Palma di Maiorca cosa vi viene in mente? Sole, mare, divertimento, cibo. Ecco togliendo il cibo il resto lo detesto. Al mare rosolo come un maialino allo spiedo, mi annoio ed inizio a sbuffare dopo pochi minuti.

Così a Giugno io e Glitter Big siamo giunti ad un compromesso, tre giorni da turisti e quattro di mare.
Per fortuna il periodo divertimenti l’abbiamo ampiemento passato entrambi.
Ho scelto le mie tre tappe di pancia e ne sono rimasta molto soddisfatta.

1. PALMA DI MAIORCA – CITY

La prima tappa è stata proprio la capitale di quest’isola delle Baleari, ove siamo approdanti il primo giorno di vacanza, di domenica.
Come si consegue allo spirito spagnolo la vita non ha inizio prima delle 11 di mattina, dopo 2 o 3 colazioni finalmente le strade hanno preso vita, hanno aperto i negozi e le persone sono riemerse da un lungo letargo.
Laprima tappa è stata El Corte Inglés, di cui avevo un vago ricordo dopo una visita a Valencia, ma nulla da segnalare se non una deliziosa maglietta a righe di Claudie Pierlot.

Dopo questa breve tappa ho percorso a piedi tutta Av. Juame III, via ricca di negozi di abbigliamento, la strada ha termine in Plaça Rei Joan Carles I, dove ho scovato un posticino delizioso per il pranzo, un hamburgeseria favolosa di nome Burger Lab, con una delle torte al limone più buone che abbia mai mangiato.

Il pomeriggio è stato da veri turisti, sconsolata dalla quantità di attrazioni chiuse (vedi negozi) e dal caldo prepotente, abbiamo preso il Bus Turistico che ci ha permesso di avere una visione di insieme di tutte le attrazioni della città, senza rischiare di diventare un tutt’uno con l’asfalto.

Nel complesso sono molto soddisfatta di questo giro e di aver visitato questa stupenda città, avvolta dall’atmosfera festosa e leggera tutta spagnola.

2. ANTICO TRENO DI SOLLER + TRAM STORICO

Messo in funzione nel 1913, è la prosecuzione della ferrovia di Palma, fino ad arrivare sul porto di Soller. La gita su Trenino e Tram storico è durata circa tutta la giornata con sosta proprio a Soller dove abbiamo mangiato in un posto turistico che mi ha  molto delusa, specialmente le croquetas.

►Una curiosità, sono stata molte volte nel nord della Spagna, nelle Asturie ove ero solita cibarmi di queste crocchette favolose fatte con una besciamella e pezzetti di prosciutto serrano all’interno, in nessun altro posto ho mai più mangiato croquetas simili. Perchè?!◄

Il viaggio in trenino merita davvero la gita perchè si attraversa metà isola seduti, rinfrescati dalla brezza e con uno splendido paesaggio.

3. LE GROTTE DI DRACH

Direi che questa è l’escursione che mi è piaciuta di più. Le Grotte del Drago o Cuevas Drach sono nella parte orientale di Maiorca, noi abbiamo affittato una macchina per raggiungerle ma dipende da dove soggiornate, raggiungono i 25 m di profondità nel loro punto massimo, e sono una meraviglia naturale.Al loro interno è presente il lago sotterraneo più grande di Europa, a bordo di una piccola imbarcazione un quartetto d’archi allieta i visitatori con un concerto di 10 minuti.N.d.R. Cercate di evitare gli orari con i bambini perché noi abbiamo passato almeno 7 minuti con la guardia che continuava a mandare via mamme con bambini urlanti.Il lago è attraversabile in barca, mi sono fatta coraggio, e stoicamente sono arrivata alla sponda opposta. È veramente uno dei posti più suggestivi che abbia mai visitato.

Spero che questo post ti sia stato utile, se ti è piaciuto salvalo per dopo aggiungendolo l’immagine sotto ai tuo Pin su Pinterest per averlo sempre a portata di click!

No Comments
Leave a Comment: